domenica 19 ottobre 2014

Appunti amorevol-teoretici di Alchimia Spirituale 0.4 comunicazione con il profondo


Se è vero che esistono diversi tipi di comunicazione una in particolare ci interessa in questa sede: la comunicazione con il profondo. Intesa sia come comunicazione del soggetto all’interno di se stesso sia come comunicazione tra due soggetti.

Della comunicazione con il profondo individuale abbiamo accennato in altra sede e approfondiremo il discorso in una sezione appositamente dedicata. Oggi vogliamo accennare a quel tipo di comunicazione che esiste tra due soggetti (potrebbe esistere anche tra più soggetti ma, le condizioni per cui si verifichi sono molto più rare).

Ci sono delle condizioni “naturali” o indotte per le quali alle volte quando si parla con una persona sembra che lo spazio-tempo acquistino un valore diverso da quello convenzionale, ci sembra anche che gli elementi di disturbo diminuiscano, le percezioni psicofisiche si ampliano ma unicamente nella direzione del nostro interlocutore. Non è detto che entrambi i soggetti riescano ad entrare in questa forma di comunicazione attiva; potrebbe accadere che uno dei due “parli” con il profondo dell’altro mentre il secondo soggetto potrebbe essere un attore “passivo”. Quando si verificano queste condizioni, soprattutto nel caso di un solo attore attivo bisogna procedere con estrema cautela e prudenza. La prima cosa che si deve fare è cancellare dalla propria interiorità ogni forma di egoismo e di desiderio di dominio verso l’altro o di manipolazione a “nostro” favore.

La correttezza e la buona fede sono un presupposto fondamentale di questo tipo di comunicazione, se si opera al “nero” gli effetti verranno rimessi alla prima occasione da quanto è stato smosso. Un’altra indicazione per questo tipo di comunicazione è che il soggetto attivo sia nudo e abbia eliminato per quanto gli è possibile ogni interferenza dell’ego e delle maschere che vengono quotidianamente indossate.

Una volta stabiliti i presupposti fisici e metafisici di questo tipo di comunicazione le parole come tutti gli altri messaggi non verbali non verranno filtrati ne dalle nostre sovrastrutture né da quelle del nostro interlocutore.  Alcune volte riusciremo a parlare direttamente con il profondo o a toccare l’anima come si è soliti dire. Gli effetti di questo tipo di comunicazione non sono sempre (anzi di solito è vero il contrario) immediati. Dopo che avremo comunicato con il profondo del nostro interlocutore, che avremo sfiorato la sua più intima essenza, questo tornerà alla sua vita e solo con il tempo piano piano i nostri messaggi riemergeranno e verranno rielaborati con i suoi strumenti.

Vista la complessità e delicatezza di questo tipo di considerazioni, rimando ai prossimi “capitoli” per approfondire l’argomento

Gioia Salute e Prosperità

© Michele Leone

 Immagine presa dalla rete


Post in evidenza

Welcome http://micheleleone.it/

Ciao a tutti, oggi voglio segnalarvi la nascita del mio sito: http://micheleleone.it/ Spero di ritrovarvi numerosi su questa nuova piat...